Riparte la rottamazione delle cartelle

Sono almeno tre i profili identificati che consentiranno di chiudere i conti con il Fisco senza sanzioni e interessi di mora (per le multe stradali lo sconto riguarderà solo interessi e maggiorazioni di legge):

  1. contribuenti che hanno fatto domanda di adesione alla prima “edizione” (la scadenza era il 21 aprile scorso) entro il 7 dicembre potranno recuperare gli omessi o parziali versamenti delle prime due rate scadute a fine luglio e il 2 ottobre;
  2. contribuenti che sono stati esclusi dalla prima rottamazione perché al 24 ottobre 2016 avevano piani di rateazione in corso con l’ex Equitalia e non erano in regola con i pagamenti delle rate scadute entro fine dell’anno scorso;
  3. tutti coloro che hanno carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017 o carichi relativi agli anni 2000-2016, che non hanno già aderito alla prima rottamazione.

Per ciascuna categoria individuate scadenze precise da seguire.

Richiedi informazioni utilizzando il form che segue

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Share this post

Notizie correlate

6 APRILE 2020

Nasce Crowdre – portale...

Crowdre nasce dalla una partnership tra Leaders e Opstart, uno dei più importanti...

0

31 GENNAIO 2020

Regno Unito fuori dalla UE:...

Si conclude il difficile percorso di uscita ordinata dell’Inghilterra dal sistema...

0

13 GENNAIO 2020

Spese detraibili 2020? Solo...

Spese detraibili 2020? Solo con stop uso contanti Tra le molteplici novità introdotte...

0

27 NOVEMBRE 2018

Mini SPAC

0

27 NOVEMBRE 2018

Esdebitamento

0

23 LUGLIO 2018

Detrazione fiscale risparmio...

Nuovi massimali di spesa per la detrazione fiscale e risparmio energetico 28 nuovi tetti...

0